Il litigio nella coppia

Cresciuti all’ombra lunga dell’idea romantica di Amore, messo  però alla prova dai cambiamenti epocali degli ultimi 50 anni,  siamo ora in possesso di un’idealizzazione, quella dell’anima gemella, e di una realtà, quella individualistica, che creano smottamenti continui e incertezze prolungate.

Dobbiamo continuare a credere che la nostra felicità risiede dentro il futuro in coppia e nello stesso tempo mettiamo tutti i nostri investimenti perché ci sia realizzazione della nostra individualistica esistenza, delle nostre uniche personalità, dei nostri assoluti bisogni.

Impossibile conciliare questi due aspetti. Così anche la litigata, tanto naturale e sana per la coppia, diviene ormai spesso campo di battaglia in cui misurare la validità delle nostre richieste a fronte di una alterità da svalutare in quanto incapace di contribuire alla realizzazione del nostro personalissimo castello.

QUANDO LA LITIGATA E’ BUON SEGNO?

Nella coppia formata da due individui adulti, ovvero capaci di prendersi cura di sé e dell’altro,  il litigio diventa espressione dello sforzo quotidiano di tenere vivo il confronto sulla propria diversità facendola diventare vera ricchezza dello stare insieme. Se l’innamoramento tanto esalta gli aspetti di uguaglianza, l’amore li ritiene poco attraenti: esso mira infatti a mettere insieme forze differenti che possano creare qualcosa di nuovo e di diverso dai due individui singoli.

Solo in individui estremamente rigidi o narcisistici la diversità dell’altro è intollerabile. Come a dire che essere sempre identici a se stessi, anche nel rapporto di coppia, non è sintomo di serenità ma piuttosto di una forte dose di impermeaibilità ai processi vitali che portano continuo cambiamento.

Allora ben venga la coppia che litiga. Ma è anche importante imparare a litigare bene.

 

Valgono alcune semplici regole:

  • Che venga sempre mantenuto il rispetto per se stessi e per l’altro
  • Che non ci siano MAI soprusi, prevaricazioni, violenze né fisiche né psicologiche
  • Che sia possibile contenere il litigio dentro limiti emotivi tollerabili per entrambi
  • Che sia possibile chiedersi SCUSA reciprocamente
  • Che sia possibile (INDISPENSABILEperdonare e perdonarsi
  • Che sia possibile anche ironizzare soprattutto su disaccordi più quotidiani e semplici
  • Che sia altrettanto possibile riflettere in un secondo momento, quando si è entrambi più calmi e disponibili, sulle questioni più importanti che continuano a creare disaccordo

Se questi elementi non sono presenti o se la coppia che normalmente litiga bene sta affrontando un periodo di litigi aridi e distruttivi, è bene provare a parlarne con qualcuno che sia preparato in modo specifico per intervenire sulle dinamiche di coppia.

 

Taggato con: , , ,
Pubblicato in Coppia e Amore
Contatti

Per qualsiasi informazione puoi utilizzare i seguenti contatti:

Dott.ssa Roberta De Coppi
viale Vittorio Veneto 30 Milano
cellulare   + 39. 347. 4780920
email         r.decoppi@gmail.com

oppure scrivermi tramite questo form:

Presto il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form (obbligatorio). Per maggiori info consulta la privacy policy.